Chiesa SS Annunziata

Chiesa SS Annunziata

L'edificio originario, posto più ad occidente, subì frequenti piene del Po, che ne compromisero gravemente la stabilità. Ne venne costruito uno nuovo fra il 1653 e il 1670. L'interno della chiesa è ad una navata con sei cappelle laterali. La volta è stata interamente restaurata tra il 1914 e il 1915, come gran parte del tempio.

 Le decorazioni in tempera a secco che la ricoprono, allungandosi in parte anche nelle volte delle cappelle non decorate risalgono a questi interventi. Da notarsi gli stucchi secenteschi del Ferraboschi, soprattutto quelli del portale e dell'ancona dell'altare della Beata Vergine delle Grazie, e gli stalli in noce del coro (1677). Il fonte battesimale in marmo rosso (1670) è in realtà un'acquasantiera e, probabilmente fino alla fine del XIX secolo, il battesimo si amministrò qui per immersione in una vasca oggi scomparsa. Pregevoli anche l'elegante cantoria lignea nella parte superiore della controfacciata (1879) e l'organo ottocentesco di 700 canne.

Nei dintorni